Farmacovigilanza

Farmacovigilanza

La farmacovigilanza è un argomento di primaria importanza per tutte le aziende che producono farmaci. La salute dei pazienti è il valore primario al quale si richiamano non solo gli operatori sanitari, ma anche le aziende farmaceutiche.

In questo contesto, è obbligatorio per legge che queste ultime abbiano in atto sistemi che consentano il controllo continuo della sicurezza di impiego dei farmaci, attraverso il monitoraggio dei loro effetti collaterali: la farmacovigilanza si occupa dell’insieme delle attività finalizzate a questo scopo.  Gli operatori sanitari (medici, farmacisti, infermieri, biologi) hanno il ruolo di raccogliere tutte le informazioni derivate dai loro pazienti sugli effetti collaterali dei farmaci che essi assumono, e di trasmettere tali informazioni al responsabile della Farmacovigilanza della Azienda Sanitaria Locale di riferimento, che a sua volta le trasmetterà a un apposito database dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).

Tutte le Aziende farmaceutiche hanno accesso a quest’ultimo database, e vengono così continuamente informate sugli effetti collaterali dei farmaci da esse prodotti. Gli operatori sanitari rappresentano pertanto il punto di riferimento per i pazienti che dovessero presentare effetti collaterali da farmaci. I pazienti possono comunque anche segnalare l’insorgenza di effetti collaterali  direttamente al responsabile della farmacovigilanza dell’ Azienda Sanitaria Locale del territorio. Sulla homepage “cittadino” del sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (www.agenziafarmaco.gov.it) alla voce farmacovigilanza sono riportate tutte le informazioni relative all’organizzazione delle attività di farmacovigilanza e al ruolo del cittadino. In questo sito sono inoltre riportati i riferimenti dei responsabili della Farmacovigilanza delle Aziende Sanitarie Locali di ogni regione Italiana.

Per ulteriori informazioni: farmacovigilanza@remove-this.medapharma.it

Numero di fax: 02 93650957